BUZZ STORY – POKEMON

Buzz Story: Pokémon challenge di Google maps

Intensità Buzz : 5/5

Impatto: +++

Il buzz in pillole:

  • 14,000 publicazioni nelle 6 nazioni analizzate in 3 giorni

  • 51,000€ di media equivalente in Italia

  • 11M views & 13,500 commenti per il video su YouTube video inserito da Google Maps.

  • 424K di interazioni Facebook

Davvero innovativo e divertente il "Pesce d'Aprile" scelto quest'anno da #Google.

E' stato creato un advergame interattivo che ha coinvolto moltissimi utenti Internet.

Tramite un video dinamico, è stata offerta l'opportunità di diventare un cacciatore di Pokémon e avere la possibilità di essere assunto da #Google!

Dal 31 marzo al 2 aprile, il caricamento della mappe di Google era disponibile in una modalità che consentisse di monitorare e cercare di Pokémon in tutto il mondo.
La partita è iniziata nella frontiera Svizzera, e per questa occasione, il CERN (centro nucleare europeo) è stato trasformato in un laboratorio Pokémon. Lo scopo era quello di catturare il maggior numero di Pokémon possibile, in un tempo molto breve: soltanto due giorni.

Sono tante la variabili che hanno portato a questo grande sucesso:

• I Pokémon sono conosciuti in tutto il mondo.Tutti gli appassionati hanno avuto la possibilità di giocare nella "vita reale".

• Google Maps è utilizzatissimo al al giorno d'oggi

• Il gioco è semplice ma anche molto competitivo e stimolante: tutti possono giocare e il tempo della giocata è davvero breve

• Google è famosa per i suoi scherzi d'Aprile, per i doodle e i memo

• Il video è sicuramente accattivante

• Ricompensa davvero motivante: un posto di lavoro presso Google

BUZZ STORY - POKEMON

Ebuzzing ha analizzato il buzz online generato dalla "sfida Pokémon" durante 3 giorni: 31 marzo, 1 e 2 aprile. Abbiamo analizzato i blog, i media e i tweet in 6 paesi: Regno Unito, Stati Uniti, Francia, Germania, Italia e Spagna. L'equivalente media generale ha superato i 341.000 €.

BUZZ STORY - POKEMON

Il grafico sopra mostra l'evoluzione di pubblicazioni che citano il video nel Regno Unito, Francia, Germania, Italia, Spagna e Stati Uniti, tra il 31 marzo e il 2 aprile. Ovviamente proprio durante il "Pesce d'Aprile" si è verificato il numero più importante di pubblicazioni.
Durante questa giornata, abbiamo contato più di 8.000 tweets, che mostra come il buzz è stato davvero importante.

BUZZ STORY - POKEMON

Il buzz sui blog

BUZZ STORY - POKEMON

59 blog hanno parlato della "sfida Pokèmon", con 109 articoli in totale. Questi blog sono classificati in base al loro livello di influenza nella classifica dei Top Blog targata Ebuzzing Labs.

Tra questi, 35 appartengono ai 50 più influenti della loro categoria.

Le categorie più attive sono state: High tech, Cellulari, ecc.

Macitynet è un blog dedica alla pubblicazione verso l'alta tecnologia e più specificamente prodotti Apple. Hanno pubblicato un articolo citando sciocco di Google e Ginevra, il luogo dove tutto comincia (al CERN). Spiegano tutto il processo potenziali utenti dovevano andare tiro per iniziare la caccia al Pokémon. Hanno anche pubblicato screenshot di quello che le mappe di Google Pokémon assomiglia.

BUZZ STORY - POKEMON

Il buzz sui siti italiani

BUZZ STORY - POKEMON

Sono stati 29 gli articoli totali che hanno citato a sfida, su 19 diversi siti.

Pianetacellulare.it è il sito che ha pubblicato il numero più elevato di articoli: 3 pubblicazioni.

E' stato interessante leggere le notizie su come sia stato realizzato questo "Pesce d'Aprile" e su come Google riesca sempre a proporre idee innovative.

BUZZ STORY - POKEMON

Gli influencer su Twitter

Twitter rappresenta circa il 75% delle pubblicazioni totali. I tweet che citano la sifda hanno raggiunto potenzialmente un audience di circa 3 milioni di follower in Italia (realizzati da 1.500 profili diversi).

Abbiamo classificato gli autori secondo il loro numero di follower:

BUZZ STORY - POKEMON

La classifica è guidata da corriere.it, seguita dalla famosa rivista vogue_italia che ha realizzato anche un articolo sopra la campagna.

BUZZ STORY - POKEMON

YouTube e Facebook

Il canale youtube di Google Maps ha pubblicato il video il 31 marzo. In soli quattro giorni è riuscito a raggiungere il video oltre 11 milioni di visualizzazioni e 13.500 commenti, un numero davvero importante.

Questo video, l'unico pubblicato, ha realizzato anche più di 424.000 interazioni Facebook interazioni (con più di 100.000 commenti).

Conclusione

Con oltre 14.000 pubblicazioni nei 6 paesi analizzati, si può dire che il Pesce d'Aprile di Google ha ottenuto un grande successo, il tutto in soli 3 giorni di campagna.

Le chiavi di questo risultato sono state diverse: associare la propria immagine ad un fenomeno altrettanto famoso come i Pokèmon, la dinamicità della sfida e il premio davvero allettante per il vincitore (un posto di lavoro a partire dal 1 ° settembre 2014).

Se solo questo fosse vero…

Anche per quanto riguarda i canali social, le performance sono state davvero incredibili: oltre 11 milioni di visualizzazioni e 13.500 commenti in 4 giorni e un totale di e quasi 341 000 € dei media equivalente.
Chissà cosa ci proporrà Google l'anno prossimo.

Facebook
Google+
Twitter
LinkedIn