CDO World Tour: David Cook di Time Out

Screen Shot 2015-05-08 at 4.57.07 PM

Screen Shot 2015-05-08 at 4.57.07 PM

Ecco un’altra puntata del CDO World Tour, questa volta il protagonista è David Cook, che si occupa di pubblicazioni lifestyle e di viaggi per Time Out. L’intera intervista la potete trovare qui.

 

Essendo stato solo per un anno nelle pubblicazioni, Cook ammette di essere umiliato dalla lunga storia della compagnia associata a quella di una buona società di stampa. Quando gli abbiamo chiesto quale fosse, secondo lui, “l’ingrediente magico” per un CDO di successo, ha risposto “il rispetto” come maggior componente. Secondo Cook, quando entri in un nuovo ruolo in un’organizzazione, è facile cadere nella “trappola di non essere rispettato per quello che è stato fatto prima” di essere stato assunto, e “il non apprezzare come un’organizzazione sia riuscita ad arrivare dov’è”.

 

Mentre la storia di Time Out come pubblicazione cartacea tradizionale è davvero di successo, la decisione della società di espandersi nel digitale è cruciale per il suo rimanere rilevante per i lettori di oggi. La sfida più importante per sviluppare la squadra digitale di Time Out è quella di “trasformare un marchio in un’icona” – e quello che prima è stato stampato – “e renderlo una significativa presenza digitale in tutto il mondo.” Questo significa che il team di Time Out deve rimanere davanti alla curva di apprendimento, al passo con le tendenze riguardanti la gestione on-line dei dati, distribuzione di contenuti, e anche il web design. “Digital è la priorità dell’agenda di un business”, dice Cook.

 

La parte più interessante delle parole di Cook è proprio la sua considerazione dell’enorme potenziale digital per Time Out. Nel corso di 45 anni di storia della pubblicazione, Time Out si è espansa per coprire 60 città, e gran parte di questa crescita è stata realizzata senza l’aiuto del digitale. Oggi, Cook afferma, un CDO deve “pensare in grande.” Invece di coprire solo una regione alla volta, la pubblicazione dovrebbe mettere a punto strategie per colpirne 800.

 

Ben lontano da una completa integrazione tra stampa e mondo digitale, il CDO di Time Out David Cook offre consigli e una prospettiva utile per chiunque debba gestire un’operazione globale – in particolare per coloro che devono riuscire a stare al passo con il mondo digitale in continua evoluzione.

Speriamo vi piaccia l’intervista a Cook tanto quanto è piaciuta al team di Teads!

 

 

OR, hard code for back-end: <center><iframe width=”560″ height=”315″ src=”https://www.youtube.com/embed/wsDQ_N6M3dE” frameborder=”0″ allowfullscreen></iframe></center>

Facebook
Google+
Twitter
LinkedIn